Montescudo si trova in Emilia Romagna ed è una frazione del comune di Montescudo-Monte Colombo,in provincia di Rimini. Il paese è immerso nel verde e sorge su una collina da cui si può godere di un vastissimo panorama che va dalla riviera romagnola fino alle Marche. Soggiornare in questa località è una scelta astuta: ti permetterà di stare a pochi km da Rimini e Riccione, ma senza il trambusto della città e di esplorare tutta l’area dell’entroterra riminese e marchigiano. Tappa d’obbligo la Repubblica di San Marino, a circa 10 km, così potrai dire di essere stato anche all’estero 😉

Eccoti le principali attrazioni e luoghi di interesse che potrai visitare a Montescudo!

Il Castello di Albereto

E’ un piccolo borgo di origine medioevale che offre degli scorci meravigliosi sulla costa di Rimini. Spiccano la cinta muraria, gli scavi archeologici del ponte levatoio, le tracce dell’antico Oratorio di San Bernardino, le tre torri circolari e la torre campanaria. Quest’area è raggiungibile anche tramite percorsi ciclo-pedonali e a cavallo, per chi non rinuncia all’attività fisica anche in vacanza!

Bosco di Albereto

Per una full immersion nella natura incontaminata! Si tratta di una macchia boschiva di circa 25 ettari e puoi attraversarla tutta a piedi. Sarà una passeggiata unica ed indimenticabile fra piante rare, simpatici animaletti e un’ambiente davvero suggestivo.

montescudo

La Ghiacciaia

Sei curioso di sapere come si conservava il cibo prima dei frigoriferi? Sul fianco della piazza principale, troverai un raro esempio di ghiacciaia di epoca malatestiana. Sono delle grandi cavità scavate nella terra e rivestite in mattoni o pietre. Durante l’inverno al loro interno la neve veniva raccolta e pressata in modo da diventare ghiaccio e in mezzo o sopra, venivano messi gli alimenti che così si conservavano per tutta l’estate! La ghiacciaia di Montescudo ha una profondità massima di circa 5,50 m e il diametro superiore di circa 5,50 m.
montescudo

Il Teatro Rosaspina

Si trova nella piazza del piccolo paese, nello stesso edificio che ospita il Municipio e risale all’inizio dell’800. Durante l’anno si svolgono qui numerose rassegne e spettacoli, tra cui divertenti commedie dialettali molto apprezzate dal pubblico, prosa, musica e danza.
montescudo

Gli edifici religiosi e i musei

Partiamo dalla Chiesa Parrocchiale di Montescudo, dedicata ai Santi Biagio e Simeone dove è custodito un miracoloso crocifisso del 1300. In località Trarivi puoi ammirare la medievale Chiesa della Pace, distrutta in gran parte durante la II Guerra Mondiale. Sotto il cumulo di macerie, è stata ritrovata, quasi intatta, la solida muratura medievale. Nei locali interni è stato collocato il Museo Storico della Linea Gotica Orientale, che raccoglie reperti bellici e testimonianze delle battaglie avvenute in zona nel 1944. Nella frazione di Valliano, immersa nel paesaggio rurale, si trova il Santuario di Valliano, costruito nella seconda metà del ‘400 sulle rovine della chiesa medievale. Qui sono conservati importanti affreschi del XV secolo. I locali della Canonica di Valliano ospitano un piccolo museo didattico, dedicato alla cultura contadina e al ruolo della casa rurale. Avrai la possibilità di conoscere mestieri, modi e usi della popolazione del luogo; una sezione è inoltre dedicata alla tessitura e ai tessuti a stampa. Nella frazione di Santa Maria del Piano, circondata da una ricca vegetazione, si trova un’imponente chiesa settecentesca, di cui conserva intatta la facciata. Si trova nella piazza principale del paese e al suo interno è conservato il quadro con l’effigie della Madonna con il Bambino, che dà il nome al paese. La vera attrattiva di questo villaggio sono le sue botteghe artigianali dove si creano delle vere e proprie opere d’arte in terracotta, grazie alla maestria degli artigiani e ad un un’argilla di straordinaria qualità. Ti consiglio una visita per acquistare qualche pezzo tradizionale o più moderno.

I prodotti tipici e le sagre

montescudoLe produzioni tipiche di Montescudo sono il vino, l’olio, il formaggio, il miele e le patate. Proprio la patata è considerata tra le migliori di tutta l’Emilia Romagna per la preparazione degli gnocchi. Viene utilizzata anche fritta e persino per la preparazione del gelato alla patata! Ogni secondo weekend del mese di agosto viene organizzata la Sagra della Patata, con stand gastronomici nel centro storico del paese. Sono serviti gli gnocchi, il baccalà con le patate, la piadina e altre delizie particolari, come dolci e gelati alla patata. Un’occasione perfetta per degustare anche il vino locale, il Monte dello Scudo, un Sangiovese superiore d.o.c e l’olio Arimolio, prodotto nei colli riminesi. Il divertimento è garantito con musica e tanti altri eventi. L’ingresso è libero e c’è anche un servizio di navetta e parcheggio gratuiti!

 

Per vivere al meglio il soggiorno in Emilia Romagna ed immergerti completamente nella realtà di questa terra, il mio consiglio è scegliere tra queste tre ville, dotate di ogni comfort.
Pronto a partire?

Villa Serafia - San Clemente (RN)

Villa Serafia – San Clemente (RN)

Scopri di più

Casa delle Ginestre - Montescudo (RN)

Casa delle Ginestre – Montescudo (RN)

Scopri di più

Villa Rossini - Pesaro (PU)

Villa Rossini – Pesaro (PU)

Scopri di più