Ora che le temperature si abbassano, possiamo finalmente tornare a visitare con piacere le città! 😉 Un luogo meno noto dell’Umbria, ma ricco di cose da fare e da vedere è Città di Castello, in provincia di Perugia.

Palazzi storici, musei di grandi artisti, buon cibo tra cui il tartufo bianco pregiato e tanti eventi!

Il centro storico

Sarai subito colpito dal fascino del centro storico che conserva ancora molte testimonianze del passato medievale, come la doppia cinta muraria. Nei secoli si è arricchito di chiese e palazzi di grande valore.
Il Duomo risale al XI secolo e subito accanto si trova il campanile cilindrico di età romana, dov’è possibile salire per godersi una visuale a 360 gradi sulla città e sulla Valle. C’è inoltre il Museo del Duomo, con opere di scultura e oggetti sacri.
Tra gli altri edifici religiosi la Chiesa di San Francesco al cui interno si trova la Cappella Vitelli, progettata da Giorgio Vasari; la Chiesa e chiostro di San Domenico, ad unica navata con numerosi affreschi quattrocenteschi; la Chiesa di Santa Maria Maggiore, che risale in origine al XIII secolo; la Basilica e Pieve di Canoscio, in una frazione sulla sommità di un colle che si affaccia sul Tevere a 449 metri s.l.m.

Il Palazzo del Comune o dei Priori, è tra i palazzi pubblici più importanti dell’Umbria e si affaccia su Piazza Matteotti, punto d’incontro per i cittadini. Seguono il Palazzo del Podestà, in stile gotico sul lato che si affaccia su Corso Cavour e in stile barocco sul lato frontale; Palazzo Vitelli alla Cannoniera, voluto dalla famiglia Vitelli e così chiamato perché costruito nei pressi di una fonderia o deposito di cannoni; lo splendido Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, costruito intorno alla metà del XVI secolo e Palazzo Vitelli in Piazza, rimasto incompiuto. Simbolo della città è la Torre Civica del XIII secolo.
Approfitta del tour per curiosare tra i negozietti e le botteghe, puoi trovare prodotti tipici dell’artigianato e della gastronomia locale. Di sera, il centro storico prende vita e offre diverse possibilità di intrattenimento nei pub e ristoranti.

Arte

Chi arriva a Città di Castello trova stupende esposizioni di opere d’arte ed è proprio per questo che molti la chiamano ‘la città museo‘. La Pinacoteca Comunale è ospitata all’interno di Palazzo Vitelli alla Cannoniera ed assieme alla Galleria Nazionale di Perugia è il maggiore centro d’arte dell’Umbria, con ben 30 sale dove poter ammirare esempi di pittura rinascimentale e manierista. Oltre ai grandi maestri del passato come Raffaello e Signorelli, ci sono artisti del ‘900 tra cui Carrà, De Chirico e Guttuso. Al celebre artista d’arte contemporanea Alberto Burri, che nacque proprio in questa città, sono dedicati due musei: uno a Palazzo Albizzini, che raccoglie 130 opere come Catrami, Muffe, Gobbi, Sacchi, Legni, Ferri, Combustioni, etc e l’altro negli Ex Seccatoi del Tabacco, una location molto suggestiva con un’esposizione di dipinti dalle dimensioni singolari. Comprende 128 opere tra cui cicli pittorici e sculture monumentali, collocate anche nel prato esterno.

Le Terme di Fontecchio

All’interno di un ampio parco con piante secolari, questo stabilimento termale è tra i più conosciuti in Italia e in Umbria e si trova a circa 3 km dal centro storico di Città di Castello. Perfetto non solo per chi cerca un po’ di sano relax, tra massaggi, solarium e idromassaggi, ma anche per chi necessita specifici trattamenti curativi e di riabilitazione.
cittadicastello

Cosa mangiare

In Umbria il cibo è una garanzia, per cui se sei in visita a Città di Castello fermati in qualche trattoria o agriturismo dove il rapporto qualità-prezzo è migliore e le porzioni molto abbondanti. Tra gli antipasti troverai ottimi prodotti di norcineria e i famosi crostini alla ghiotta, fatti con le interiora di pollo o selvaggina. Puoi proseguire con un bel piatto di pasta fatta in casa, come i pici al ragù di cinghiale o le pappardelle ai funghi porchini. La carne è la regina dei secondi, cotta arrosto, alla brace o allo spiedo! Ti consiglio il maiale, l’oca arrosto, l’anatra imporchettata e il cinghiale, se ami i sapori decisi. Un piatto particolare è la baggiana, una minestra di fave, pomodori e basilico, che si serve con la tigella, una sorta di piccola piadina fatta con farina, acqua e sale, perfetta anche con affettati e formaggi. E parlando di formaggi, una vera tipicità è il pecorino stagionato in botte, arricchito da erbe aromatiche. In autunno il menù presenta portate a base di tartufo bianco: crostini, frittata e pappardelle al tartufo sono un must!

La Natura

Città di Castello offre una fitta rete sentieristica attraverso le colline dell’appennino e lungo il fiume Tevere. Il percorso fluviale del Tevere parte dal ponte sul Tevere ed ha una lunghezza di circa venti chilometri; la a passeggiata è abbastanza semplice e adatta ad ogni età. Il panorama sulle colline, sulle torri e sui campanili della città è davvero uno spettacolo! Fuori le mura si trova il Parco dei Cigni, lungo la sponda del fiume Tevere; come puoi immaginare dal nome, è popolato da cigni, oltre che da altri animali acquatici. Se ami la bici sarai felice di sapere che ci sono molti percorsi che ti consentiranno di pedalare lontano dalle auto, immersi nella natura.

Gli eventi

I primi di Novembre nelle piazze del centro storico si svolge la Mostra del Tartufo bianco. Si possono trovare anche tutti i prodotti tipici locali, come olio, vino, funghi, castagne, miele, formaggi e salumi. I piatti della tradizione sono serviti nei numerosi stand e si può assistere agli spettacoli musicali, di danza e di teatro. Un’altra manifestazione conosciuta a livello internazionale è il Festival delle Nazioni di musica da camera, tra la fine di Agosto e i primi di Settembre. Ogni anno è protagonista una nazione che presenta il meglio della propria produzione musicale. Sempre in questo periodo si svolgono le Giornate dell’Artigianato Storico, durante le quali vengono riproposti gli antichi mestieri nei vicoli e palazzi storici del centro. L’ultima giornata si chiude con la sfilata di un corteo storico tra musiche rinascimentali e danze. Ogni terza domenica del mese viene allestito il Mercatino delle Cose Vecchie ed Antiche, un’occasione da non perdere per portare a casa un souvenir. Durante tutta l’estate i negozi sono aperti per lo shopping, ci sono spettacoli teatrali e tanto intrattenimento, mentre nel periodo natalizio la città si riempie di addobbi, in piazza Matteotti viene fatto un grande albero di Natale e ci sono moltissimi mercatini.

Per vivere al meglio il soggiorno in Umbria ed immergerti completamente nella realtà di questa terra, il mio consiglio è scegliere tra queste tre ville, dotate di ogni comfort.
Pronto a partire?

Casale San Francesco - Assisi (PG)

Casale San Francesco – Assisi (PG)

Scopri di più

Villa Erica -Todi (PG)

Villa Erica – Todi (PG)

Scopri di più

Casa Betty - Bettona (PG)

Casa Betty – Bettona (PG)

Scopri di più