Una meta di mare, musica e bei paesaggi: questa è Castelfidardo, una piccola cittadina nel cuore delle Marche, in provincia di Ancona. Sorge su un colle a 212 metri di altezza con spettacolari vedute sulla Riviera del Conero, da cui dista circa 8 km! Potrai trascorrere delle bellissime giornate muovendoti tranquillamente a piedi e gustando del buon cibo locale. Il tour potrà proseguire verso i tanti altri splendidi centri del sud delle Marche, come Porto Recanati, Osimo, Recanati e Loreto.

Il centro storico

Ti consiglio di partire dai giardini pubblici di Piazzale Don Minzoni, conosciuto come Porta Marina per la vista sulla Riviera del Conero. Passando sotto l’arco si percorre il corso fino alla centrale Piazza della Repubblica, sede della Chiesa Collegiata di S. Stefano e del municipio, di cui si possono ammirare la torre campanaria, il carcere e la stanza delle pene nei sotteranei, il Salone degli Stemmi e, nel seminterrato, il famoso Museo della Fisarmonica, di cui ti parlerò tra poco. Si prosegue verso Palazzo Mordini in cui sono ospitati il Museo del Risorgimento, la Biblioteca Comunale e l’Archivio Storico. Più avanti si trova la Chiesa di San Francesco, oggi adibita ad auditorium. Qui di fronte sorge la Chiesetta S. Maria della Misericordia, mentre proseguendo ancora si raggiungono il Monastero, risalente al XVI secolo e l’adiacente Chiesa di San Benedetto. Da non perdere anche l’acquedotto in Piazza Garibaldi.

Museo del Risorgimento e Monumento Nazionale delle Marche

E’ uno dei luoghi più suggestivi di Castelfidardo, legato ad un’importantissima vicenda storica: la battaglia del 18 settembre 1860 tra le truppe del Regno di Sardegna e dello Stato Pontificio. E’ considerata spesso come l’episodio conclusivo del Risorgimento italiano, poichè solo dopo questa fu possibile proclamare la nascita del Regno d’Italia, il 17 marzo 1861. Il Museo del Risorgimento fu inaugurato nel 1994 e l’itinerario è costituito da tre tappe: quella all’Ossario-Sacrario dei caduti nei pressi della Selva di Castelfidardo dove avvenne la battaglia, quella al Monumento Nazionale delle Marche in onore dei vincitori di Castelfidardo, collocata sulla collina di Monte Cucco e quella alle sale espositive nel palazzo storico Ciriaco Mordini.

Museo Internazionale della Fisarmonica

A Castelfidardo nacque il primo esemplare di fisarmonica e ancora oggi la cittadina è famosa in tutto il mondo per la produzione di questo prezioso strumento. Gli appasionati ma i curiosi meno esperti devono assolutamente visitare il Museo Internazionale della Fisarmonica, nel piano seminterrato del Palazzo Comunale. All’interno del museo si trova una collezione di circa 350 diversi modelli di fisarmonica, oltre a sculture, fotografie e alla ricostruzione di una tradizionale bottega artigiana. Ovviamente non può mancare un evento dedicato, il Premio Internazionale della Fisarmonica, che si svolge nella prima metà di settembre con artisti provenienti da tutto il mondo, laboratori, aree espositive, presentazione di dischi e molto altro.

Una fisarmonica da record!

castelfidardoE proprio a Castelfidardo si trova la fisarmonica più grande al mondo!

Realizzata da un cittadino, questa gigantesca opera d’arte è alta 253 cm, larga 150 cm, profonda 85 cm e pesa ben 200 kg.

E’ perfettamente funzionante, ma per essere suonata ha bisogno di due musicisti 😉

E’ possibile vederla prendendo appuntamento con il suo costruttore, che sarà felicissimo di raccontare tutta la storia di questo strumento.

Per vivere al meglio il soggiorno nelle Marche ed immergerti completamente nella realtà di questa terra, il mio consiglio è scegliere tra queste tre ville, dotate di ogni comfort.
Pronto a partire?

Villa Giorgia- Senigallia (AN)

Villa Giorgia – Senigallia (AN)

Scopri di più

Villa Alessandra - Senigallia (AN)

Villa Alessandra – Senigallia (AN)

Scopri di più

Casale Francesca - Morrovalle (MC)

Casale Francesca – Morrovalle (MC)

Scopri di più